By 5 febbraio 2014

Meglio un Sito web o una Pagina Facebook??

Posizionamento Social networkHo notato, recentemente, che molte persone evitano di farsi un sito web (che ovviamente ha un piccolo costo) perché pensano che “una pagina su facebook” (gratis) sia altrettanto efficace e forse più interessante. Personalmente ognuno è libero di fare come crede meglio però voglio dare alcune piccole indicazioni di carattere generale per “far capire” come funzionano le cose

  1. Le aziende che “cercano altre aziende” non sono molto interessate ai profili facebook. Gli danno un occhiata “veloce” ma sono molto più interessate a visionare un sito web ben costruito in quanto reputano facebook un sito per adolescenti e/o solo per lo scopo per cui è stato creato, ovvero “tenersi in contatto con persone della propria vita privata”. L’obiettivo principale per qualsiasi business è la professionalità, accrescere la fiducia dei possibili clienti, creare una reputazione online e ovviamente vendere. Avere uno spazio web personale (e professionale) è già un’immagine della professionalità del nostro lavoro

  2. Facebook è dominato soprattutto da adolescenti, giovani, persone in cerca di eventi, ecc. Le aziende vere e proprie non sono “iscritte” con account aziendali e quindi …. per fare delle ricerche mirate …. una singola persona dovrà utilizzare il proprio account (personale). In questo modo, anche in caso di messaggi, non sapremo “veramente” chi ci sta contattando….e quindi si rischia di “ignorare” anche persone a capo di grandi gruppi. Ricordate che dietro le immagini di Facebook può esserci chiunque : un profilo di un “cagnolino”….potrebbe essere un amministratore della nostra più importante ditta cliente!!

  3. Per essere visionato su facebook devi essere conosciuto e quindi “cercato” dalla persona. Questo restringe il campo di utilizzo e di pubblicità. Se hai 1000 amici, i tuoi contenuti saranno visionati solo da queste 1000 persone. Sul web invece non esiste una limitazione a questo numero.

  4. Collezionare parecchi amici vuol dire ricevere quintali di messaggi al giorno (inviti ad eventi, spam, ecc…la gente spedisce senza nemmeno sapere a chi) che presto diventeranno impossibili da leggere per quantità….e verranno ignorati

  5. L’italia è un paese “prevalentemente anziano” e molte persone non sono iscritte a facebook. Preferiscono utilizzare GOOGLE alla vecchia maniera ed è importante che la nostra situazione verso i motori di ricerca sia molto curata

  6. Fate attenzione a non essere invasivi con i vostri aggiornamenti facebook. Chi pubblica parecchi aggiornamenti al giorno rischia di essere “nascosto” dalle bacheche personali !!

Concludendo, un sito web personale è un vero biglietto da visita e quindi un perfetto strumento di lavoro. Può essere modellato come si preferisce con sezioni prezzi, gallerie di immagini (es. a tema, gallerie storiche, gallerie riservate, ecc.) e con qualsiasi caratteristica. La sezione contatti e dove siamo sarà sempre utile a chi “ci cerca”.

Il sito web è anche un “valore”. Può accrescere il suo valore nel tempo. Se vengono fatte strategie di promozione … aumenteranno le visite sul sito, le richieste e gli acquisti. Quando il tuo sito genera questi tipi di risposte non è più un semplice spazio ma diviene un vero sistema economico della tua azienda.

Mai sentito parlare dell’indicizzazione?? Se un utente esegue una ricerca generica per “Dormire a Firenze” non troverà le pagine Facebook degli hotel. Tra i primi risultati compaiono portali di distribuzione, siti di recensioni e i siti web delle strutture. I motori di ricerca presentano i risultati che meglio possono rispondere a quel tipo di ricerca.

Per una corretta attività è necessario sfruttare sia il sito web, sia la propria attività facebook ma, a mio parere, dedicando il 70% delle risorse al primo e solo il 30% al secondo. Il sito web è ancora oggi lo strumento più efficace per presentarsi, raccontare e stimolare più visite.

Posted in: Seo

About the Author:

Comments are closed.